Petrovskaja Akvatoria

Petrovskaja Akvatoria: il plastico che riproduce la san Pietroburgo del XVIII secolo, in primo piano la Kunstkamera

Petrovskaja Akvatoria ovvero la San Pietroburgo del XVIII secolo, in primo piano la Kunstcamera

Petrovskaja Akvatoria è un plastico che riproduce la San Pietroburgo del XVIII secolo, ovvero dalla fondazione la della città, avvenuta nel 1703 per ordine di Pietro il Grande,  fino alla metà del diciottesimo secolo, dopo che nel 1732 la capitale vi era stata trasferita da Mosca definitivamente. Con l’arrivo della corte inizia un’intensa attivita’ edilizia, caratterizzata dal cosiddetto barocco petrino, e il delta della Neva e le rive del Golfo di Finlandia pian piano perdono il carattere piu’ selvaggio e assumono sempre piu’ l’aspetto di una citta’ europea, con i dintorni disseminati di regge, residenze estive e dacie della nobita’ russa.

 Il plastico

Il plastico occupa una superficie di 500 metri quadrati con 20 tonnellate di acqua su cui navigano oltre 100 fra navi ed imbarcazioni varie, oltre 1000 edifici tra i quasi si muovono 25.000 figure che riproducono la nascita di San Pietroburgo, la nuova capitale dell’Impero russo, e della marina russa, in una cornice di splendidi palazzi dove si svolgono i balli in maschera mentre nelle vie si svolge la vita quotidiana dei pietroburghesi del XVII secolo.

In miniatura sono riprodotte alcuni tra i luoghi piu’ caratteristici e storici, meta dei turisti che visitano la San Pietroburgo dei giorni nostri come la Strelka dell’isola Vasil’evskij, l’Ammiragliato, la Fortezza di Pietro e Paolo, Peterhof, Kronštadt e Oranienbaum ma anche edifici e luoghi che non esistono piu’, il tutto riprodotto basandosi rigorosamente su progetti dell’epoca, documenti e materiali d’archivio.

Oltra ai personaggi in azione, alle barche in navigazione e mezzi di trasporto in movimenti i visitatori, tramite pulsanti ed altri strumenti interattivi, possono interagire con il plastico che mostra il cambiamento delle stagioni, con la caduta di pioggia e neve, e l’alternarsi del giorno e della notte, ottenuti tramite il cambio dell’illuminazione e speciali effetti sonori.

Informazioni pratiche

Il biglietto d’ingresso costa 400 rubli per un adulto nei feriali e 450 nei festivi, sconti per bambini e studenti.

Orario di apertura 10.00 – 22.00 tutti i giorni, durante l’orario di apertura sono previste visite guidate, il cui costo e’ incluso nel biglietto, con cadenza oraria dalle 11 alle 20 nei giorni feriali tranne che alle 16.00, nei giorni festivi con lo stesso orario ma con pausa fra le 12.00 e le 16.00.

Nel periodo 10 -31 dicembre 2014 e’ previsto uno sconto del 40% sul biglietto nell’orario compreso fra le 20.00 e le 22.00

 Fermate della metropolitana

Dintorni

Collegamenti esterni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*