Museo russo

IngressoMuseoRussoIl Museo di Stato Russo, in russo Государственный Русский музей[?], in precedenza Museo Russo di Sua Maestà Imperiale Alessandro III, è uno dei più importanti musei di San Pietroburgo, interamente dedicato all’arte russa, la cui sede principale si trova nello splendido Palazzo Michajlovskij, opera dell’architetto italiano Carlo Rossi, e nell’adiacente ala detta “Corpus Benois”, entrambi affacciati sulla piazza delle Arti.

Il museo fu istituito il 13 aprile del 1895, dopo l’incoronazione di Nicola II per commemorare il padre, Alessandro III. La collezione originale era composta da opere d’arte prelevate dall’Ermitage, dal Palazzo di Alessandro e dall’Accademia Imperiale delle Arti. A seguito della Rivoluzione russa, molte collezioni private furono nazionalizzate e ricollocate al Museo di Stato Russo. Tra queste era inclusa la prima e più preziosa versione del Quadrato nero di Kazimir Malevich.

Le altre sedi del museo sono il Palazzo d’Estate di Pietro I (1710-14), il Palazzo di Marmo del conte Orlov (1768-85), il Castello Michailovskij dell’Imperatore Paolo I (1797-1801), e il Palazzo Stroganov, progettato da Bartolomeo Rastrelli (1752-54).

Esposizioni permanenti

Oltre a mostre temporanee e monografie su generi e artisti russi, la sede principale del Museo ospita sette sezioni:[1]

  1. Icone, Lacche e arte antica dal XII al XVII secolo
  2. Pittura del XVIII secolo
  3. Scultura del XVIII e XIX secolo
  4. Pittura della prima metà del XIX secolo
  5. Pittura della seconda metà del XIX secolo
  6. Pittura del tardo XIX secolo – inizio XX secolo
  7. Pittura sovietica

Orario di apertura:
* lunedi’ dalle 10 alle 17
* martedi chiuso
* mercoledi’ dalle 10 alle 18
* giovedi’ dalle 13 alle 21
* venerdi’ dalle 10 alle 18
* sabato dalle 10 alle 18
* domenica  dalle 10 alle 18

Le casse chiudono un’ora prima.

Fermate della metropolitana

Collegamenti esterni

2 risposte a Museo russo

  1. Pingback: Il Quadrato nero di Malevič compie 100 anni | San Pietroburgo, Russia: hotel, voli, meteo

  2. Pingback: TripAdvisor sceglie il Salvatore sul Sangue Versato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*