Canale Griboedov

Il Canale Griboedov in russo: Канал Грибоедова[?] è un canale di San Pietroburgo, che attraversa la città a partire dalle vicinanze nei pressi del Campo di Marte, passando accanto alla Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato, attraversando la Prospettiva Nevskij all’altezza della Cattedrale di Kazan’, proseguendo verso la Piazza Sennaja, costeggiando la Cattedrale di San Nicola del Mare e ricongiungendosi al canale Fontanka nel quartiere di Kolomna. E’ lungo circa cinque chilometri ed ha una larghezza massima di 32 metri.

  • Il ponte di Kazan, con la Cattedrale sulla sinistra e, sullo sfondo a destra, la Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato.

  • Il canale presso il ponte di Kharlamov

  • Il Ponte di Kazan a inizio Ottocento

  • Il canale ghiacciato

  • Il canale a San Nicola, fine Ottocento

  • Dettaglio del Ponte dei Quattro Leoni

Il canale porta il nome dello scrittore Aleksandr Sergeevič Griboedov, che tra il 1816 ed il 1818 abitò in una casa su di esso, mentre prima del 1923 si chiamava Canale Caterina, in onore di Caterina la Grande.

I ponti

Панорама набережной канала Грибоедова.jpg

E’ riportato, qui di seguito, una tabella con i 21 ponti e passerelle che attraversano il canale, ordinati dal più settentrionale a quello più mneridionale.

Ponte Descrizione Immagine
Ponte del Teatro (Театральный мост) Realizzato tra 1829 e 1831 su progetto dell’italiano Carlo Rossi, è parte del particolare “Ponte Tripartito”, in pietra e ferro battuto, posto all’inizio del canale e del suo incrocio con il fiume Moika, che ha tre diramazioni (una di queste è il ponte in questione)
Sankt Petersburg Auferstehungskirche 2005 d.jpg
Ponte Novo-Konyushenny (Ново-Конюшенный мост) Un primo ponte ligneo venne realizzato attorno al 1880 per consentire la costruzione della vicina Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato. Dopo il completamento di questa, nel 1907, il ponte rimase con il nome di “Ponte della Chiesa della Resurrezione di Cristo”. Ricostruito in calcestruzzo armato nel 1975, venne dedicato ad Ignazio Hryniewiecki, assassino dello zar Alessandro II e quindi considerato eroe comunista. Nel 1998 ottenne il nome attuale, letteralmente “Ponte nuovo delle scuderie” per la vicinanza con la Piazza delle Scuderie (Piazza Konyushennaya)
Novo-Koniushennyi bridge St Petersburg fence.jpg
Ponte Italiano (Италья́нский мост) Lungo 19,66 m e largo 3, a una sola arcata, prende il nome dalla vicina Strada degli Italiani. Il ponte ligneo originario, progettato da Kolpitsin, venne sostituito nel 1902, poi ne fu ricostruito un altro tra il 1911 e il 1912. Infine, l’aspetto attuale è dato dall’ennesima ricostruzione del 1955.
Italian bridge St Petersburg side.jpg
Ponte Kazansky (Каза́нский мост) Costruito nel 1766, rende il nome dalla vicina Cattedrale di Kazan ed è il più largo ponte della città (95,5 m) dopo il Ponte Blu. Sopra vi passa la Prospettiva Nevskij, perciò detiene il primato anche di ponte più basso.
Kazan bridge.jpg
Ponte della Banca (Банковский мост) Lungo 25 m, risale al 1826 ed è pedonale. Da entrambe le estremità, due grifoni (opera di Pavel Sokolov) sostengono i tiranti che reggono il ponte ad un’arcata. Trovandosi davanti alla banca principale della città, questi animali mitologici simboleggiano i guardiani dei tesori e delle riserve auree, e attualmente sono i simboli dell’Università di San Pietroburgo di Economia e Finanza.
Банковский мостик.jpg
Ponte della Farina (Мучной мост) Costruito due volte, prima nel 1931 e poi nel 1951, prende il nome dai depositi di farina che vi erano vicini nel Settecento.
Muchnoi bridge St Petersburg perspective.jpg
Ponte di Pietra (Каменный мост) Costruito tra il 1774 ed il 1778 con l’arco in granito, fu uno tra i primi ponti di pietra della città. Rimasto invariato da allora, tranne che per la rimozione dei gradini, fu protagonista di un attentato nell’estate 1880 all’imperatore Alessandro II, con una carica di dinamite che sarebbe esplosa al passaggio dello zar. La quantità di esplosivo non era però sufficiente per il crollo del ponte e così il tentativo fallì. La dinamite rimase nascosta, sotto l’arcata, fino alla morte dell’imperatore, avvenuta nel 1881 ad opera del già citato Ignazio Hryniewiecki, quando, ormai inutile, venne ritirata.
Kamenny most.jpg
Ponte Demidoff (Демидов мост) Prende il nome dall’importante famiglia russa che possedeva, nelle vicinanze, vari terreni. Costruito nel 1835, è in ferro, ad un’arcata, largo 16 m e lungo 33.
Demidov bridge St Petersburg.jpg
Ponte del Fieno (Сенной мост) Realizzato nel 1931 e ricostruito nel 1932, è di ferro, ha una campata e prende il nome dalla vicina Piazza Sennaya (“del fieno”, appunto)
St. Petersburg Sennoj most.jpg
Ponte Kokushkin (Кокушкин мост) Prende il nome dal mercante Vasily Kokushkin, che aveva la casa non lontana dal canale. Il primo ponte ligneo fu costruito nel 1790, restaurato nel 1872, rifatto nel 1946, quest’ultima volta in ferro. Il ponte viene nominato da Pushkin in un suo epigramma e da Dostoevsky in “Delitto e Castigo”.
Kokushkin bridge.JPG
Ponte dell’Ascensione (Вознесенский мост) Prende il nome dall’omonima chiesa di Antonio Rinaldi, distrutta dai comunisti nel 1936. Nel 1790 un ponte di granito sostituì quello di legno del 1735, ma venne ricostruito nel 1919, poi nel 1930 ed ancora nel 1958. Anche questo ponte viene nominato in “Delitto e Castigo”.
Voznesenskii bridge St Petersburg.jpg
Ponte Podiachenski (Подьяческий мост) Ponte ad una campata decorato da obelischi, venne costruito nel 1906 e restaurato nel 1972.
Podiacheskii bridge St Petersburg Griboedova canal.jpg
Ponte dei Quattro Leoni (Львиный мост, Мост о четырех львах) Lungo 28 m e completato nel 1825, è molto simile al Ponte della Banca, ma i grifoni sono sostituiti da leoni di ghisa.
Львиный мостик.jpg
Ponte Kharlamov (Харламов мост) Costruito nel 1753 e rifatto nel 1934, è lungo 33 metri.
Kharlamov bridge St Petersburg.jpg
Nuovo Ponte di San Nicola (Ново-Никольский мост) Lungo 30 metri, è nella sua forma attuale dal 1934. Prende il nome dalla vicina chiesa di San Nicola del Mare
Novo nikolskii bridge st petersburg.jpg
Ponte della Guardia Rossa (Красногвардейский мост) Decorato da obelischi, è lungo 21 metri e risale al 1957.
Krasnogvardeysky bridge.jpg
Ponte Pikalov (Пикалов мост) Un primo ponnte ligneo c’era già nel 1875, ma il ponte di ferro con obelischi è del 1984.
Pikalov bridge (Saint Petersburg).jpg
Ponte di Mahileu (Могилёвский мост) Lungo 28 m e dedicato all’omonima città bielorussa, è stato costruito in pietra tra il 1951 ed il 1953, a sostituzione di quello ligneo del 1912, distrutto dai tedeschi nel 1941 durante l’assedio di Leningrado.
Saint Isidor's Church and Mogilyovsky Bridge (Saint Petersburg).jpg
Ponte Alarchine (Аларчин мост) Sostenuto da piloni in pietra e decorato da quattro obelischi
Alarchin bridge.jpg
Ponte di Kolomenskoie (Коломенский мост) Con un’unica e sottile campata di 27 m, è stato realizzato nel 1906 e restaurato nel 1969
Kolomensky Bridge (Saint Petersburg).jpg
Ponticello Kalinkin (Мало-Калинкин мост) Costruito in granito nel 1783, prende il nome dall’antico sobborgo, Kalinkina, che si trovava nelle vicinanze. Ampliato nel 1808 e di nuovo un secolo più tardi, è stato restaurato ultimamente nel 2007, decorato da quattro obelischi.
Malo-Kalinkin Bridge in Saint Petersburg with a Building.jpg

4 risposte a Canale Griboedov

  1. Pingback: Canale Griboedov, l’ideale per una gita in barca

  2. Pingback: Appartamento di Canal Griboedov nel cuore di San Pietroburgo

  3. Pingback: TripAdvisor sceglie il Salvatore sul Sangue Versato!

  4. Pingback: 5 luglio 2014 – V Giornata di Dostovevskij

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*