Il cavaliere di bronzo, monumento a Pietro il Grande

Il cavaliere di bronzo

Il 26 maggio 1768 Caterina II decise di far erigere un monumento dedicato allo zar Pietro il Grande. L’incarico venne affidato ad uno scultore francese, Étienne Maurice Falconet, che realizzò il Cavaliere di bronzo, statua equestre che si trova al centro nella piazza del Senato, nel cuore di San Pietroburgo, diventandone uno dei simboli più rappresentativi e famosi.

Il cavaliere di bronzo
Il Cavaliere di bronzo, sullo sfondo il palazzo del Senato e del Sinodo. Fotografia originale su Wikipedia – Commons

Lo stesso nome porta anche il poema scritto da Puškin nel 1833, proprio a proposito della statua stessa, considerata una delle opere più significative della letteratura russa. La statua divenne nota come Cavaliere di Bronzo, proprio soprattutto alla significativa influenza del poema, ed è oggi uno dei simboli della città di San Pietroburgo.

Sul piedistallo della statua, costituita dall’enorme “Pietra Tuono”, una fra la rocce più grandi mai spostate dall’uomo, spicca l’epitaffio A Pietro Primo Caterina Seconda, estate 1782  rispettivamente in latino Petro Primo Catharina Secunda MDCCLXXXII e in russo Петру перьвому Екатерина вторая, лето 1782.

Share:

Author: Marco Ragozzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*