Sul corso della Neva vigilano anche due sfingi egizie!

Sul lungoneva università, davanti all’Accademia russa di belle arti si trovano, poste sopra gli argini di granito che imbrigliano la Neva,  due autentiche sfingi egizie, rinvenute nel 1820 a Tebe, durante una campagna di scavi archeologici. Giunte a San Pietroburgo nel 1831 per volere dello zar Nicola I, vennero collocate nella posizione attuale nel 1834 e costituiscono una meta imperdibile per i visitatori della città.


Share:

Author: Marco Ragozzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*