La fortezza di Pietro e Paolo sull’isola delle Lepri

Nella foto una veduta aerea di San Pietroburgo innevata, con i vari rami del delta Neva gelati, come è giusto che sia durante il lungo inverno di queste latitudini. In lontananza s’intravedono prima l’omonima baia e poi il Golfo di Finlandia, mentre in primo piano è ben visibile la fortezza di Pietro e Paolo, con la guglia dorata della cattedrale che svetta sormontata da un angelo.

La cittadella fortificata sorge sull’isola delle Lepri, dove venne edificata a partire dal 1703 su progetto dall’architetto Domenico Trezzini, per volontà di Pietro il Grande in occasione della fondazione della futura capitale dell’Impero russo, ma non ha mai svolto un ruolo militare. Nel corso del tempo è stata utilizzata anche come prigione, ma ormai da tempo è diventata un luogo di cultura, svago e storia, una zona verde adatta per le passeggiate e frequentatissima sia dagli abitanti sia dai visitatori di San Pietroburgo.

Senza dubbio l’attrattiva principale è la Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo, con la svettante guglia dorata sormontata da un angelo e le tombe degli zar, ma anche i bastioni, le porte fortificate e le altre strutture difensive sono mete imperdibili. Nella cittadella si trovano inoltre svariati musei, tra cui quelli della zecca, della cosmonautica e della storia di San Pietroburgo, caffè e ristoranti e persino una spiaggia!

Share:

Author: Marco Ragozzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*