Il monumento agli eroici difensori di Leningrado

Il 18 gennaio rappresenta una data fondamentale per la storia di San Pietroburgo: in questo preciso giorno, nel gennaio del 1944, fu rotto l’assedio che cingeva Leningrado dal settembre 1941, mentre la completa liberazione fu terminata il 27 gennaio, dopo quasi 900 giorni di accerchiamento.

Il numero delle vittime, secondo le diverse stime degli storici, varia fra le 600 mila e un milione e mezzo, per la maggioranza civili morti di fame e stenti. Molti furono sepolti in fosse comuni, in maggioranza presso il cimitero memoriale Piskarëvskoe, nella zona settentrionale di San Pietroburgo.

Da visitare il Museo dell’Assedio, mentre nella foto é visibile un gruppo scultoreo del Monumento agli eroici difensori di Leningrado, eretto nel 1975 in piazza della Vittoria in occasione del trentennale della fine della Seconda Guerra Mondiale, in russo chiamata come Grande Guerra Patriottica.

Share:

Author: Marco Ragozzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*