Treni

La Russia senza treni? Impossibile persino da concepire e ancor meno San Pietroburgo dove venne costruita la prima ferrovia russa nel 1837. Essa collegava l’allora capitale dell’Impero russo,con Carskoe Selo, località dei dintorni dove si trova una reggia estiva degli zar.

Naturalmente sarebbe l’ideale arrivare a San Pietroburgo in treno, ma la distanza ed il tempo tiranni fanno spesso scegliere altre soluzioni, tuttavia una volta arrivati a destinazione, una visita alle stazioni ferroviarie é altamente consigliabile. Senza ombra di dubbio la più bella é la Stazione Vitebskij, un vero gioiello dell’architettura liberty, mentre la stazione Finljandskij ha una notevole valenza storica, con forti legami con la rivoluzione russa: non a caso vi é esposta la famosa Locomotiva di Lenin.

Rimanendo in temi di musei, a San Pietroburgo ce ne sono addirittura due a tematica ferroviaria, ovvero il Museo centrale ferroviario ed il Museo delle ferrovie, senza contare il Museo della metropolitana. Gli appassionati di trenini elettrici troveranno di sicuro interesse il plastico Grand Maket Rossija, adatto anche ai bambini per i quali a San Pietroburgo c’é addirittura una speciale ferrovia in miniatura, funzionante come una vera, dove si possono imparare le varie professioni legate al treno!

La conclusione perfetta di una permanenza a San Pietroburgo sarebbe partire con il Sapsan per Mosca o meglio ancora per la Transiberiana

Il locomotore OF LVY8-002 (ORY8-002), ora esposto al Museo delle ferrovie, elaborazione dall’originale pubblicato su Commons

Aggiornamento gennaio 2021