Vele Scarlatte

ScarlattePontePalazzo
Il  Veliero scarlatto solca la Neva, all’altezza del Ponte del Palazzo, appositamente aperto.

La regata delle Vele Scarlatte si svolge annualmente a San Pietroburgo durante il periodo delle Notti Bianche. I festeggiamenti, la cui prima edizione risale al 1968, vedono come protagonista un veliero, su cui vengono issate appunto vele scarlatte, ma anche gli studenti che hanno appena terminato le superiori e ricevuto il diploma di maturità.

La festa trae ispirazione all’omonimo romanzo di Aleksandr Grin, romanzo in cui l’arrivo della nave con le vele scarlatte simbolizza l’avverarsi del sogno della protagonista, cosiccome la fine della scuola per gli studenti rappresenta l’inizio di una nuova vita da adulti, sia che si accingano ad iniziare l’università sia che entrino direttamente nel mondo del lavoro.

La manifestazione si svolge nel centro storico, dove la Neva si allarga in una ampia ansa delimitata dal lungoneva del Palazzo, su cui affaccia l’Ermitage, dall‘isola delle Lepri, dove sorge la Fortezza di Pietro, e dalla punta dell’Isola Vasil’evskij, la cosiddetta Strelka, che fanno da fondale ad un meraviglioso spettacolo pirotecnico, che nel 2019 ha ricevuto il premio come migliore festival musicale del mondo al Be a World Festival di Milano. Da precisare che per circa 25 anni, dal 1979 al 2005, la manifestazione era stata sospesa.

Il romanzo

Il romanzoLe vele scarlatte, scritto nel 1916 dallo scrittore russo Aleksandr Grin, narra di un marinaio in congedo che fabbrica delle barchette giocattolo per sbarcare il lunario. Rimasto vedovo con una piccola figliola, Assòl’ conduce una vita di grande miseria. Un giorno uno strano vecchio predice ad Assol che verrà un bel principe su una nave con le vele scarlatte a prenderla e portarla via e difatti un giorno, quando in quel villaggio arriva un ricco giovanotto a cui racconteranno in taverna la storia di Assol, la fiaba si avvererà…

Collegamenti esterni

Aggiornamento giugno 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*