Neva

La Neva, in russo Нева, è il fiume di San Pietroburgo che nasce dal Lago Ladoga, nel punto in cui si trova l’isola su cui sorge la Fortezza di Orešek. Dopo aver percorso  74 chilometri ed aver attraversato San Pietroburgo, la Neva sfocia nell’omonima baia, un’ampia insenatura del Golfo di Finlandia, formando un vasto delta che si suddivide nei seguenti rami:

  • Bol’šaja Neva
  • Malaja Neva
  • Bol’šaja Nevka
  • Srednaja Nevka
  • Malaja Nevka

Il fiume è molto ampio, nel punto massimo quasi un chilometro, e profondo fino a 24 metri, permettendone la navigazione anche a navi molto grandi, tranne durante l’inverno, quando è completamente ghiacciata, mediamente da dicembre ad aprile. Le sue rive, nella parte cittadina del percorso, sono imbrigliati da possenti argini di granito, i cosiddetti Lungoneva, di solito percorsi da vie di grande scorrimento, non solo costituiscono arterie stradali di primaria importanza, ma anche luoghi di notevole interesse turistico. Numerosissimi sono anche i ponti che la attraversano.

Durante il Medioevo il fiume era un’importante via di comunicazione est-ovest attraverso il Volga. Nel XVI secolo gli svedesi fondarono alla foce del fiume la fortezza di Nyen, poi conquistata dai russi e sostituita dalla Fortezza di Pietro e Paolo, costruita in occasione della fondazione della città.

Neva
Foto aerea della Neva, poco prima che sfoci nella Baia della Neva, sulla sinistra il Lungofiume Tenente Schmidt, sulla destra i cantieri navali Verfi. Originale della foto su Commons

Collegamenti esterni

Aggiornamento dicembre 2020

12 thoughts on “Neva

  1. Pingback: Vele scarlatte
  2. Pingback: A tutto jazz!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*