Carskoe Selo

Carskoe Selo, in russo Царское Село cioè “villaggio dello zar” è un complesso di residenze della famiglia imperiale russa che si trova a  Puškin, una trentina di chilometri a sud di San Pietroburgo. La reggia si compone di numerosi palazzi fra cui il Palazzo di Caterina, noto per la celeberrima Camera d’ambra, il Palazzo di Alessandro ed altri edifici, incluso il Liceo imperiale.

Nel XVII secolo, Carskoe Selo apparteneva a un nobile svedese. Il suo nome originale finlandese è in genere tradotto con l’espressione “un terreno più alto”. Max Vasmer, d’altro canto, sostiene che questo toponimo derivi dal termine finlandese per isola, “saari”. In ogni caso, il nome finlandese arrivò ad essere pronunciato dai russi del XVIII secolo “Sarskoe Selo”, divenuto in seguito “Carskoe Selo”.

Nel 1708, Pietro il Grande donò la tenuta alla moglie, la futura zarina Caterina I, che nel 1724 vi fece erigere la chiesa dell’Annunciazione,  Blagovesčenskaja, da cui la denominazione Blagovesčenskoe dell’insediamento, che tuttavia cade subito in disuso.

Fu Caterina che cominciò a sviluppare il luogo come residenza reale di campagna. Sua figlia, la zarina Elisabetta  ed il suo architetto Bartolomeo Rastrelli, contribuirono ampiamente alla costruzione del Palazzo di Caterina. Successivamente la zarina Caterina II la Grande e l’architetto Charles Cameron ingrandirono la costruzione del Palazzo, con quella che è oggi nota come Galleria di Cameron. Al momento, vi sono due palazzi imperiali: il barocco Palazzo di Caterina, con l’annesso Parco di Caterina, ed il neoclassico Palazzo di Alessandro, con il Parco di Alessandro.

Nel 1811, Alessandro I aprì il liceo imperiale a fianco del palazzo di Caterina. Tra i primi allievi vi furono Aleksandr Sergeevič Puškin, Aleksandr Michajlovič Gorčakov, diplomatisi entrambi nel 1817, e Michail Evgrafovič Saltykov-Ščedrin. Il giardino del liceo, la casa del direttore, la casa del maestro di musica Ludwig-Wilhelm Tepper de Ferguson, sono importanti siti storici associati al liceo all’epoca di Puškin.

Collegamenti esterni

1 thought on “Carskoe Selo

  1. in questo parco veniva a passeggiare la bravissima poetessa Achmatova, per respirare l’aria che aveva respirato Puskin……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*